24 settembre

Gli orti di Slow Food in Africa, per coltivare un futuro migliore

Torino-Lingotto Fiere

Abbiamo superato quota 3000 orti realizzati, coinvolgendo più di 50.000 giovani africani!

A Terra Madre facciamo il punto su uno dei progetti più importanti di Slow Food insieme ad alcuni dei suoi protagonisti. Realizzare orti buoni, puliti e giusti nelle scuole e nei villaggi africani significa garantire alle comunità cibo fresco e sano, ma anche promuovere un’idea diversa di futuro e di sviluppo. Tutto questo è possibile grazie a una grande rete solidale, che abbraccia moltissimi paesi del mondo.

Intervengono:

• Daniel Diehl, Slow Food Germania, Germania
• Iara Lee, regista e attivista, Brasile
• Edward Mukiibi, agronomo e vicepresidente di Slow Food Internazionale, Uganda
• John Kariuki Mwangi, consigliere internazionale per l’Africa dell’Est e vicepresidente della Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus, Kenya 
• Jean Baptiste Maganga, coordinatore nazionale della rete in Repubblica Democratica del Congo 
• Enaney Kibret Siraj, giovane leader della comunità Awra Amba, Etiopia – con Sarah Assefa (coordinatore degli orti Slow Food in Etiopia)
• Mudane, coordinatore nazionale degli orti in Africa, Somalia
• Habibatou Goumbane, leader di comunità, Burkina Faso
• John Wanyu, coordinatore nazionale della rete dei cuochi e dei Mercati della Terra, Uganda

I Forum tematici di Terra Madre hanno per protagonisti i delegati della rete e sono aperti al pubblico fino a esaurimento posti.

24 settembre

13:00 - 14:30

Stand:
Sala Blu/Blue Room