23 settembre

Dalle sugar tax agli slow snack: cosa possiamo fare contro il junk food

Torino-Lingotto Fiere

L’ultima è entrata in vigore in Gran Bretagna. Stiamo parlando della sugar tax, la tassa sulle bevande zuccherate che in Uk si pone l’obiettivo di spingere i produttori, attraverso la leva fiscale, a ridurne il contenuto di zucchero.

Che ruolo possono avere iniziative come questa nell’incentivare stili diversi di produzione e consumo? Come si concilia l’imposizione fiscale con l’educazione al consumo nel promuovere cambiamenti duraturi e consapevoli? Attraverso le esperienze messe in campo per esempio dal popolo Navajo negli USA, dalla rete di Slow Food a Praga o dai cuochi dell’Alleanza in Albania discutiamo di come promuovere abitudini alimentari più sane, in particolare nelle scuole.

Intervengono:

  • Blanka Turturro, Repubblica Ceca, fiduciaria Slow Food Praga, referente del progetto Slow snack at schools;
  • Nikolai Pushkarev, Policy Coordinator  di Food, Drink and Agriculture per la European Public Health Alliance;
  • Denisa Livingstone, USA, consigliera Slow Food International Indigenous of the Global North, Diné Community Advocacy Alliance;
  • Glenn Massakazu Makuta, Brasile, rappresentante Slow Food Brasil presso Alliance for Adequate and Healthy Eating.

Modera: Marco Bobbio, Italia, Slow Medicine.

I Forum tematici di Terra Madre hanno per protagonisti i delegati della rete e sono aperti al pubblico fino a esaurimento posti.

Ingresso prioritario ai delegati. L’accesso richiede l’iscrizione in loco.

23 settembre

11:00 - 13:00

Stand:
Food for Change – Cibo e salute/ Food and Health – Pad./Pav. 2