22 settembre

La dieta mediterranea

Torino-Lingotto Fiere

Il primo a parlarne, negli anni Settanta, fu Ancel Keys, pubblicando un’indagine epidemiologica che metteva a confronto diversi stili alimentari e decretava la superiorità della dieta mediterranea.

Verdura, cereali, legumi, frutta, olio extravergine di oliva, un moderato consumo di pesce, latte e latticini e un basso consumo di carne. La dieta mediterranea, nelle sue molteplici versioni patrimonio dei paesi che si affacciano sulle due sponde del Mare Nostrum, è tuttora ritenuta tra le più salutari e adeguate dal punto di vista nutrizionale. E non solo: si tratta di una dieta sostenibile anche per l’ambiente, rispettosa della biodiversità e degli ecosistemi, oltreché collante sociale, promotore di convivialità e solidarietà. Un’autentica ricchezza, inserita dall’Unesco nella lista dei Patrimoni culturali immateriali dell’umanità.

Intervengono:

  • Pedro Graça, Portogallo, professore di Food Policy alla Porto University, membro della Portuguese Interministerial Mediterranean Diet Commission;
  • Elisabetta Moro, Italia, professore Ordinario in Antropologia Culturale presso l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli;
  • Gabriella Cinelli, Italia, storica del cibo e chef;
  • Salvatore Alessandro Giannino, Italia, Nutrizionista e docente presso la Cattedra UNESCO dell’Università di Torino.

Modera: Michela Zanardi, Italia, medico specialista in Scienze dell’alimentazione, SC Nutrizione clinica Asl città di Torino.

I Forum tematici di Terra Madre hanno per protagonisti i delegati della rete e sono aperti al pubblico fino a esaurimento posti.

Ingresso prioritario ai delegati. L’accesso richiede l’iscrizione in loco.

22 settembre

11:00 - 13:00

Stand:
Food for Change – Cibo e salute/ Food and Health – Pad./Pav. 2