22 settembre

Pastori resistenti

Torino-Lingotto Fiere

I pastori si trovano ovunque nel mondo: dalla Barbagia sarda ai pascoli dell’Extremadura, dal Planalto Norte di Capo Verde agli alpeggi della Georgia.

La pastorizia è la prima attività agricola della storia umana e da sempre i pastori vivono in armonia con la terra, il paesaggio e le loro greggi. È un mondo dalle tradizioni antiche ma tuttora vivo e produttivo, che non vuole e non può essere relegato al passato o a una dimensione di folclore, e che resiste, nonostante le molte difficoltà nel confrontarsi con il mercato e nel trovare una giusta remunerazione.

Intervengono:

  • Ndamba Musa Usman, Camerun, membro di ILC e coordinatore ILC per l’Africa;
  • Giorgi Kvavilashvili, Georgia, progetto FAO/Slow Food;
  • Mahdi Boodineh, Iran, pastore del popolo nomade dei monti Erbuz;
  • Marciano Antonio Guillherme, Capo Verde, produttore;
  • Eduardo Urarte, Spagna, pastore dei Paesi Baschi.
  • Victoria Tauli-Corpuz, Relatrice speciale delle Nazioni Unite sui diritti delle popolazioni indigene

Modera: Silvia de Paulis, Italia, comitato esecutivo Slow Food Italia

I Forum tematici di Terra Madre hanno per protagonisti i delegati della rete e sono aperti al pubblico fino a esaurimento posti.

Ingresso prioritario ai delegati. L’accesso richiede l’iscrizione in loco. 

22 settembre

11:00 - 13:00

Stand:
Food for Change – Slow Meat – Oval