Food for Change – I semi

I semi

Nel tempo, i semi dell’industria hanno soppiantato quelli dei contadini e sono quelli che generalmente troviamo ora in commercio.

Secondo la Fao, negli anni Settanta c’erano oltre 7000 aziende sementiere, nessuna delle quali raggiungeva il mercato globale, mentre oggi le prime tre (Monsanto, Pioneer Dupont e Syngenta) detengono il 53% del mercato globale e le prime 10 ne detengono il 76%. Secondo The Greens/Efa Group, nell’Unione Europea il 75% del mercato delle sementi di mais è controllato dalle prime 5 compagnie del settore, così come l’86% del mercato della barbabietola da zucchero e il 95% degli ortaggi. La recente fusione dei giganti Bayer e Monsanto aumenta in modo smisurato il controllo di poche grandi aziende su tutto il mercato globale.

Lo sai che…

Pensi mai ai semi che hanno generato il tuo cibo? Quando fai la spesa o cucini, quante volte ti chiedi chi ha prodotto, selezionato o acquistato le sementi che sono servite per produrre la tua frutta e la tua verdura, ma anche il tuo pane e la tua pasta, e addirittura la tua carne, visto che gli animali allevati si nutrono di vegetali? Hai un piccolo orto? Sai come fare a selezionare, moltiplicare e conservare i semi per l’anno successivo?

Slow Food si impegna a livello internazionale per dare valore ai semi rurali, selezionati dai contadini secondo princìpi di saggezza che ne hanno migliorato la resa, il gusto, i valori nutritivi e altre qualità, e la diversità genetica delle colture, indispensabile per affrontare cambiamenti ambientali e climatici imprevedibili, per garantire una maggiore stabilità di produzione e per proteggere l’ambiente naturale.

La nostra posizione si può riassumere così: più diversità genetica, più libertà per le comunità rurali, no Ogm.

I semi a Terra Madre Salone del Gusto

Coltiva il tuo cibo! L’orto di Slow Food a Expo 2015. Ph. Marco del Comune.

Se sei interessato ad approfondire il Mondo dei semi slow, Terra Madre Salone del Gusto ti propone:

  • Incontri a tema, dove i delegati della rete ti racconteranno le proprie esperienze – dai cereali antichi dell’Africa subsahariana ai progetti di orti urbani, scolastici, comunitari;
  • Laboratori del Gusto e Scuole di Cucina dedicati, con appuntamenti sulle tecniche di conservazione, sulle varietà antiche, con tanti spunti per l’orto di casa;
  • un percorso interattivo, dove grazie alla guida dei nostri animatori ed esperti potrai scoprire tante cose che forse non conoscevi;
  • E non mancano neppure le attività per le scuole, tutti i giorni fino alle 13.

I Laboratori del Gusto e le Scuole di Cucina sono a pagamento e saranno acquistabili online su questo sito; gli altri appuntamenti sono a fruizione gratuita. Torna a trovarci a giugno per scoprire tutti gli appuntamenti in programma.

L’area tematica dedicata ai semi, nei padiglioni del Lingotto Fiere, è anche un punto Slow Food! Approfittane per venire a conoscerci, informarti sui nostri progetti e lasciarci il tuo contatto, se vuoi continuare a saperne di più!

 

23 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Semi/ Seeds – Pad./Pav. 3
Sold out

Seminando si impara

Seminando si impara! Con gli agronomi e consulenti agroecologici di Rural Academy, community di persone che si occupa di formazione in agricoltura sociale e di come l’uomo può integrarsi in modo armonico con la natura, affrontiamo l’affascinante mondo dell’agricoltura ecologica […]

23 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Semi/ Seeds – Pad./Pav. 3

La rete dei mais

Un pugno di multinazionali ha riempito il mondo di mais, tantissimo, di pochissime varietà, ibride e transgeniche. Un mais che mangia la terra, mangia il suolo, mangia il paesaggio, mangia l’acqua, mangia l’aria, mangia l’uomo. Slow Mays è la rete […]

23 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Semi/ Seeds – Pad./Pav. 3

Nuove tecnologie, vecchi problemi

È sempre più attuale il dibattito sulle cosiddette nuove tecnologie di manipolazione genetica (Nbt). Come saranno regolamentate? Sono un ulteriore passo verso la privatizzazione delle conoscenze e la concentrazione del potere nelle mani di pochi soggetti? Verso un’agricoltura basata sui brevetti […]

23 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Semi/ Seeds – Pad./Pav. 3

Uganda: la biodiversità delle banane e del miglio

Le banane sono il frutto più diffuso al mondo oltre a essere base dell’alimentazione e della gastronomia di molti paesi. In natura ne esistono centinaia di tipologie; nella sola Uganda se ne contano 50. Così come le banane, anche di […]

23 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Semi/ Seeds – Pad./Pav. 3
Sold out

Una finestra sulla biodinamica: la comunità lucchese 

Il Distretto dei produttori biodinamici di Lucca nasce nel 2013 ed è composto da 12 aziende agricole dedicate alla produzione di vino e olio extravergine d’oliva, e una specializzata nella produzione ortofrutticola. In meno di 10 anni una superficie superiore […]

24 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Semi/ Seeds – Pad./Pav. 3

Pizza e Bloody Mary: che pomodoro ci metto?

Farina, acqua, sale e uno strato di pomodoro proprio sopra l’impasto. Sembra facile fare una pizza ma lavorando sugli ingredienti, a partire dai grani utilizzati fino al tipo di pomodoro scelto si possono ottenere risultati molto diversi. Ce lo mostra […]

24 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval
Sold out

Un mondo di ceci – Slow Beans

Giuliano Donatantonio è l’eclettico chef del Ristorante Pineta 1903 a Maiori (Salerno) e la sua esperienza ci conduce alla scoperta del legume più coltivato al mondo e simbolo della cucina mediterranea: il cece. Dai piatti classici alle ricette innovative, per […]

24 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Semi/ Seeds – Pad./Pav. 3

Suoli: il futuro è sotto i tuoi piedi

Monocolture, fertilizzanti e semi ad alto rendimento negli ultimi 50 anni hanno triplicato le rese agricole, ma hanno compromesso la fertilità e la biodiversità dei suoli. Ogni anno, nel mondo, perdiamo 24 miliardi di tonnellate di terreno fertile e più […]

24 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Semi/ Seeds – Pad./Pav. 3

Le ricette del semencier

Tutelare la biodiversità attraverso le specie autoctone. È questo uno degli obiettivi del semencier, il custode dei semi. Grazie alla collaborazione tra il coordinatore dell’Alleanza dei cuochi francese Xavier Hamon e la sua collaboratrice Elise Chazara, con il custode dei semi locali e […]

24 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Sala Blu/Blue Room

Gli orti di Slow Food in Africa, per coltivare un futuro migliore

Abbiamo superato quota 3000 orti realizzati, coinvolgendo più di 50.000 giovani africani! A Terra Madre facciamo il punto su uno dei progetti più importanti di Slow Food insieme ad alcuni dei suoi protagonisti. Realizzare orti buoni, puliti e giusti nelle […]

24 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Semi/ Seeds – Pad./Pav. 3

Dall’Asia al Mediterraneo: i dolci di mandorle

La sua origine è incerta, ed è diffusa nel bacino del Mediterraneo e anche in Asia. Dedichiamo un laboratorio alle mandorle, uno dei frutti secchi più golosi del mondo, presentando – insieme – tre Presìdi e i dolci che se […]

24 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Semi/ Seeds – Pad./Pav. 3

Le verdure del “paradiso”

A Palazzolo sull’Oglio (Brescia) Maurizio e Grazia portano avanti la tradizione dell’Osteria della Villetta. Poco lontano dall’osteria, sulle colline del Franciacorta, nel 2015 hanno acquistato un terreno, spiantato le viti e avviato un orto, un frutteto e un oliveto. E […]

24 settembre
Torino-Lingotto Fiere // Food for Change – Slow Meat – Oval

Sicilia, terra di fave – Slow Beans

A Ustica sono molto tenere e di medie dimensioni, a Modica si possono cuocere così facilmente da prendere il nome di cottoie. La preparazione contadina più tipica è il macco di fave, che si prepara con le fave secche e […]

Official Partner

Con il sostegno di

Con il contributo di